Il nostro Cilento, lo sappiamo, abbonda di bellezze naturali, culturali ed enogastronomiche. Vi abbiamo parlato della suggestiva costa della Masseta, della passeggiata delle quattro spiagge fra Marina di Camerota e Palinuro, per poi portarvi verso l’interno a scoprire le cascate incantate dei Capelli di Venere a Casaletto Spartano e ai piedi del Sacro Monte a Novi Velia. Non ci siamo fatti mancare la bontà dei piatti tipici della nostra cucina tradizionale, e vi abbiamo fatto assaggiare, anche solo con gli occhi, le prelibatezze del ristorante da Cono a Rofrano, l’ottima pizza della pizzeria Da Zero a Vallo della Lucania, e vi abbiamo portato in giro per sagre e degustazioni.

Oggi vi conduciamo alla scoperta di una chicca della ristorazione made in Cilento, a due passi dalla meravigliosa Scario, di cui vi abbiamo parlato qui, e nei pressi del centro storico di San Giovanni a Piro, la terrazza sul Golfo di Policastro. Stiamo parlando del ristorante-pizzeria ‘U Barone, un’istituzione per gli amanti della cucina tradizionale cilentana. ‘U Barone si trova nel cuore del paese, a metà strada tra i due rioni più antichi, quello del Paese e quello del Tornito.

U Barone_esterno

Con una pluridecennale esperienza nel campo della ristorazione, ‘U Barone è orgogliosamente un locale a conduzione familiare, dove la semplicità e la tradizione si coniugano perfettamente con la maestria nell’elaborazione dei piatti della cultura locale. Ogni volta che ci torniamo non sappiamo mai cosa scegliere, se affidarci alla professionalità di Antonio, giovane pizzaiolo, un vero artista con le mani sempre in pasta, o alla solida esperienza della chef Olivia che riesce a conciliare il suo estro creativo con i piatti tradizionali del Cilento.

Sala_U Barone

Siccome abbiamo un debole per la pizza, soprattutto per quella che viene infornata nel forno a legna de ‘U Barone, vi diciamo subito che, se siete amanti della pizza sottile e morbida, cotta al punto giusto, quella che non vi intasa la digestione e che vi lascia un sorriso appagato e nostalgico quando avete finito, da ‘U Barone ci dovete venire per forza. Ogni volta è una conferma: che preferiate la semplice Marinara o la regale Margherita, che vogliate combinare i vostri ingredienti preferiti o che scegliate di lasciarvi tentare dalla pizza Sangiovannese, creazione personale di Antonio, o quella chiamata semplicemente ‘U Barone, a fantasia del pizzaiolo, non resterete di certo delusi.

Pizza_U Barone

L’ultima trovata? Trippa, fagioli e patate preparati in un cuoppo di focaccia di pizza: quint’essenza della cucina povera cilentana.

Trippa fagioli e patate_U Barone

Gli ingredienti usati? Quasi tutti a chilometro zero, prodotti in famiglia o comunque provenienti dalle campagne e dai mercati della zona. La carne e la selvaggina sono essenzialmente produzioni proprie o bottini di caccia sudati sulle montagne limitrofe. I piatti proposti, che siano antipasti, primi, secondi, contorni o dolci sono tutti rigorosamente appartenenti alla più genuina cultura gastronomica della nostra terra.

Si comincia con la tradizionale focaccia farcita di ogni bontà: peperoni e melanzane grigliati, fette di zucca sott’olio (nonna Rosina le fa proprio buone), broccoli rigorosamente sfritti, pancetta, capicollo, salumi e formaggi vari prodotti a Sgap (San Giovanni a Piro ci piace chiamarlo così).

Focaccia antipasto_U Barone

Per continuare vi consigliamo la pasta, ovviamente. Quale? Quella fatta in casa! Ravioli, gnocchi, lagane e fusilli: voi scegliete la forma, loro ci mettono la passione. Vi serve una dritta? Non potete non lasciarvi tentare dagli gnocchetti con fagioli e cozze, semplicemente divini. Preferite la carne? Gli scialatielli al sugo di carne faranno al caso vostro.

Pasta fatta in casa_U Barone

 

Gnocchetti fagioli e cozze_ U Barone

Siete per caso vegetariani? Le lagane e ceci non vi faranno rimpiangere questa vostra abitudine alimentare.

Lagane e ceci_ U Barone

Vogliamo parlare della polenta con le tuzzaredde (tocchetti di pane abbrustoliti e fritti nell’olio) e i peperoni dolci cruschi (anche questi fritti) per riscaldare le vostre serate invernali? Morbida e saporita, da abbinare alla selvaggina se preferite.

Polenta_ U Barone

Che ne dite di passare ai secondi? Oltre a quelli a base di carne, quelli di mare sono davvero imbattibili. Vi consigliamo di provare i gamberoni con pancetta, una impepata di cozze, o la frittura di mare con calamari e gamberetti. Le insalate estive a base di polpi, vongole e cozze meritano davvero la soddisfazione del vostro palato.

Misto mare_ U Barone

Insalata di mare_ U Barone

E i dolci? Beh, qui ci fermiamo un attimo. Assaporiamo gli ultimi bocconi abbinandoli preferibilmente con l’ottimo vino della casa o quello delle cantine Terredora e ci prepariamo. Benedetto, sempre lì pronto fra i tavoli, vi dirà che quello è il vostro giorno fortunato, che ci sono gli struffoli appena pronti (a Natale sono in continua produzione), o le zeppole di San Giuseppe ricoperte di zucchero, o magari i cannoli farciti di crema e cioccolato. Se siete un bel gruppetto, vi consigliamo di sceglierne diversi e condividerli. Tutti rigorosamente prodotti in casa, saranno la degna conclusione della vostra visita da ‘U Barone.

Zeppole e struffoli_ U Barone

L’avrete già capito, noi ci veniamo appena possiamo, che sia per una pizza o una cena, o per servirci del loro servizio di catering per ogni tipo di evento. ‘U Barone resta per noi una certezza in fatto di arte culinaria e bontà dei prodotti. Se passate da queste parti fateci un salto: la nobiltà qui è questione di gusto.

Testi di Sara Marotta, foto di Chiara Tripari