Per ammirare la maestosità del Cilento bisogna voler fare un po’ di sano movimento, quindi scarpe comode e zaino in spalla vi accompagniamo sulle terrazze più belle del nostro amato Parco!

credits: mikivis

1 – Trentinara
Venendo da nord, proprio alle porte del Cilento si trova la prima delle nostre proposte panoramiche. A circa 600 metri sul livello del mare troviamo Trentinara, che oltre al buon cibo e alla via degli innamorati, offre uno spettacolo mozzafiato. Dalla sua terrazza potrete ammirare gli scavi archeologici di Paestum e, alzando leggermente lo sguardo, il golfo di Salerno fino alla Costiera Amalfitana. Immediatamente alla vostra sinistra spicca il borgo di Agropoli e lì, proprio davanti a voi, l’isola di Capri. Nelle giornate più belle vi sembrerà di poterla toccare.

2 – Belvedere di Castellabate
Proseguendo verso Sud lungo la costa si arriva facilmente a Castellabate. Potete raggiungere il famoso borgo in auto per poi fare una piacevole passeggiata tra i caratteristici vicoletti fino alla Basilica pontificia Santa Maria de Giulia. Perdetevi nel labirinto fatto di case in pietra e profumatissima edera fino ad arrivare al belvedere proprio ai piedi del Castello dell’Abate. Il tratto di mare che si domina da questa terrazza è immenso. Alla vostra sinistra la Costa di Licosa e le sue acque cristalline, sotto di voi il litorale di Santa Maria e San Marco di Castellabate fino a giungere alla stupenda Punta Tresino alla vostra destra.

credits: lauralatino

3 – Santuario di Novi Velia
Le pendenze aumentano, la strada si inerpica lungo i tornanti che portano alla sommità del Sacro Monte. Oltre allo zaino vi suggeriamo di portare degli indumenti caldi perché il Santuario di Novi Velia si trova sulla cima del monte Gelbison (1.700 metri). Gelbison significa proprio Monte Sacro e infatti, dopo aver percorso il tradizionale pellegrinaggio che parte da molti borghi cilentani e si snoda attraverso antichi sentieri, i pellegrini si fermano per la Santa Messa presso il Santuario. Dopo esservi riposati fate un ultimo sforzo e salite sulla croce per godere di uno dei panorami più belli del Cilento. Da questo luogo stupendo potrete ammirare il cuore del Cilento a 360°. Non vi stancherete mai di cambiare posizione per cogliere una nuova sfumatura di colore, riconoscere i borghi che devoti guardano verso il Sacro Monte e ammirare il mare che sullo sfondo incornicia questa veduta.

credits: iamelisa

4 – Pollica
Tra il blu di Acciaroli ed il verde intenso del Monte Stella sorge Pollica, uno dei borghi più caratteristici della nostra terra che, assieme alla sue frazioni, offre ai viandanti panorami assolutamente eccezionali. Salendo verso il capoluogo la tentazione sarà quella di fermarsi ad ogni curva, perché la vista muta, le angolazioni cambiano e il mare è sempre più bello! Arrivati a Pollica vi attendono la chiesa di San Nicola e il palazzo dei Principi Capano che domina il centro storico. Il nostro punto d’osservazione preferito è il ristorante Costantinopoli, con un buon piatto di pasta fresca il panorama è ancora più suggestivo!


5 – Hotel King’s
Decisamente a bassa quota rispetto alle terrazze descritte in precedenza, l’hotel King’s vanta una delle posizioni più belle di Palinuro. Vi sembrerà di toccare con mano la scogliera della Molpa che precipita a strapiombo sul mare. La spiaggia della Marinella e lo scoglio del Coniglio attendono solo di essere esplorati. Rimettete le scarpe comode e percorrete la scaletta zigzagando fino ad arrivare direttamente alla spiaggia del Buondormire.

Credits: Francescocimmino26

+1 Pianoro di Ciolandrea
San Giovanni a Piro è un luogo straordinario. Assieme alle sue frazioni Bosco e Scario offre tantissimo a chi decide di passare da queste parti: storia, cultura, acque cristalline e una delle viste più belle al mondo (non stiamo esagerando). Il pianoro di Ciolandrea vi permetterà di sentirvi parte dell’immensità che potrete ammirare da quassù. La macchia mediterranea guiderà il vostro sguardo fino alla spiaggia della Tragara di Scario. Alla vostra sinistra tutta la bellezza del Golfo di Policastro che si fonde con la Basilicata e poi la Calabria. Acquafredda, l’Isola di Dino e il Cristo di Maratea. Una statua alta 21 metri che guarda verso il mare.


Ogni volta che visitiamo questi luoghi ci stupiamo della loro bellezza poiché basta una nuvola o un fascio di luce a rendere il panorama sempre unico. Per questo godete delle terrazze Cilentane, ma soprattutto tornateci!