Il mare, si sa, piace a tutti, e noi di Cilento e me ne vanto lo amiamo particolarmente. Ma siamo proprio sicuri di saperci comportare come dei provetti bagnanti?

Leggete questo breve decalogo dell’amante del mare e scoprite insieme a noi se siete o no dei veri “tipi da spiaggia”!

1) Lascia la spiaggia più pulita di come l’hai trovata
Inutile ripetere quanto mozziconi, fazzoletti, buste di plastica e involucri dei gelati siano dannose per l’ambiente. Se ami davvero il mare non solo stai ben attento a non lasciare nulla sulla spiaggia, ma, armato di retino e buona volontà, porti via anche qualche residuo “dimenticato” da altri.

2) Rispetta le regole della balneazione
Un vero tipo da spiaggia sa che con il mare non si scherza e con la bandiera rossa bisogna stare attenti! Spesso è proprio il mare che sembra più “docile” ad essere il più pericoloso e dei fondali bassi non c’è da fidarsi!

3) Cammina dove è consentito, facendo attenzione alle aree protette
Molte delle nostre bellissime spiagge sono precedute da pinete e dune, dove cresce il prezioso giglio marino. Per tutelare questa flora rigogliosa, è importante camminare sulle apposite passerelle in legno che tutti i lidi mettono a disposizione dei bagnanti, anche di coloro che poi preferiscono la spiaggia libera.

4) Informati sulle norme dell’attracco e della navigazione
Se amate le barche, informatevi su quali aree sono protette (sul nostro litorale in particolare l’Area Marina Protetta Costa degli Infreschi e della Masseta e l’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate), sugli ancoraggi consentiti e sui limiti di avvicinamento alla costa con motore acceso. I tender non sono delle macchinine per bambini: vanno guidati da un adulto e devono in ogni caso rispettare le norme vigenti in relazione al motore acceso in prossimità della costa. E’ soprattutto una questione di sicurezza oltre che di inquinamento.

5) Segnala le irregolarità
Non si tratta di fare la spia, ma se ti accorgi di qualche mancanza di attenzione da parte di altri bagnanti, non esitare ad avvisare la Capitaneria di riferimento o a informare, gentilmente, il diretto interessato: non tutti, infatti, conoscono le regole e spesso far notare che c’è qualcosa che non va è il modo più semplice per far sì che tutti possiamo goderci una bella giornata di sole in relax e nel rispetto del mare e degli altri.

6) Mostra la meraviglia ai bambini, ma con rispetto
“Se poi ti guardassi intorno vedresti che il nostro mar è pieno di meraviglie” diceva Sebastian, l’amico della Sirenetta. Ed è proprio vero: le meraviglie del mare sono infinite ed è fantastico ammirarle, ma ricordiamoci sempre che gli animali non sono dei giocattoli e che se noi e i nostri bambini ci accostiamo con rispetto a granchietti, stelle e polipetti questo patrimonio continuerà a stupirci e meravigliarci.

7) Controlla il volume
Ricorda che non a tutti piace la musica che tu ascolti: le cuffiette sono una bellissima invenzione, che consente ad ognuno di ascoltare il proprio ritmo preferito. Inoltre i veri lupi di mare sanno che si urla solo in caso di pericolo! Mantenere un tono di voce adeguato è importante, quindi, non solo per non disturbare chi vuole rilassarsi, ma anche per una questione di sicurezza. Ma poi… Avete mai provato la bellezza di una pennichella che abbia come colonna sonora le onde del mare da un lato e le inarrestabili cicale delle nostre pinete dall’altro?

8) Ogni cosa al suo posto, sabbia e pietre comprese!
E’ vero che certe volte la sabbia dorata finissima è una tentazione fortissima ma sta bene dove sta! E poi a casa i granelli si disperdono e sporcano il pavimento. Per questo, niente collezioni di sabbie e pietre. Le nostre spiagge sono un’ecosistema delicato da preservare e quando ritorneremo sul litorale sarà bello trovare tutto al proprio posto.

9) Doccia sì/Doccia no
Siamo tutti d’accordo che lavarsi sia importante, soprattutto con il caldo di questi giorni e con il sale che tira la pelle, ma sui lidi ricorda di lavarti solo con l’acqua o con saponi biodegrabili perché tutto quello che usi finisce immediatamente nel mare non filtrato e il giorno dopo non sarebbe piacevole tuffarsi nella schiuma di prodotti non adatti.

10) Scegli la bellezza, non sempre la comodità!
Ormai ci conoscete e lo sapete che a noi piace guadagnarcelo il relax! E’ più forte di noi ma amiamo fare una bella passeggiata, seguendo sentieri che tagliano le nostre montagne, passando dal verde intenso della vegetazione al blu del mare e scoprendo ogni volta dei nuovi panorami che ci lasciano sempre senza fiato. Per questo consigliamo a tutti voi di rinunciare per qualche volta alla comodità delle barche che vi portano fin sulla riva e di provare ad arrivare nei punti più belli della nostra costa sudando un pochino, ma godendo a pieno della nostra terra. Vi sveliamo un segreto che forse vi convincerà: solo così ci siamo imbattuti in alcuni dei ristori più buoni della zona e ci siamo potuti avvicinare a tutte le prelibatezze senza rimorsi perché di calorie ne avevamo bruciate parecchie.

Che dite? Siete dei veri lupi di mare Cilentani?